ECOGRAFI > Ecografi usati > Avius hi vision hitachi

AVIUS Hi Vision Hitachi

Ecografo usato in perfetto stato, usato benissimo, dotato di ELASTOSONOGRAFIA di seconda generazione
Produzione Hitachi, possibilità di molti tipi di sonde ad uso specifico
TUTTE le applicazioni sono disponibili, compresa la parte ecoendoscopica.
€ 8300.00
prezzo IVA esclusa e senza spedizione

1. DESCRIZIONE GENERALE

 

HI VISION Avius è una piattaforma ecografica di piccole dimensioni ma di grandi prestazioni, creata con l’obiettivo di sviluppare al mas- simo livello le qualità diagnostiche dell’imaging ad Ultrasuoni. La per- sonalizzazione dei parametri di scansione, combinati con un’elevata velocità di elaborazione delle immagini, permettono di eseguire dia- gnosi efficaci e precise. Tecnologie innovative comprovate permettono una profondità di penetrazione superiore e una migliore risoluzione temporale, spaziale e di contrasto, fornendo immagini di alta qualità per ogni paziente in ogni momento. La piattaforma ecografica si av- vale di nuove metodiche non convenzionali, ulteriormente affinate e potenziate, tra cui la possibilità di utilizzare l’elastosonografia di ul- tima generazione (quantitativa/semi quantitativa) e l’imaging con i mezzi di contrasto.

 

1.1. Generalità

 

L’apparecchio ecografico HI VISION Avius è un ecografo di tipo multifunzionale che offre funzionalità Doppler, Color Flow Mapping , ecc. in cui tutti i circuiti relativi alla qualità im- magine sono completamente digitalizzati.

L’ecografo HI VISION Avius può essere impiegato in ogni campo di applicazione, perché può utilizzare non solo sonde a scansione lineare e convex, ma anche sonde phased array, radiali e sonde volumetriche. La funzione High-definition dTHI (HdTHI) (tecnologia esclusiva di Hitachi), fornita come funzionalità standard, attraverso la “Pulizia dell’immagine” riduce gli artefatti come le vibrazioni, e migliora la risoluzione spaziale e di contrasto del sistema.

Sui modelli standard sono disponibili le seguenti funzioni: HI-COM, HI REZ+, visualiz- zazione Trapezoidale, immagine B-mode obliqua, misura Doppler in tempo reale, cine memory, gestione dati paziente, e archiviazione delle immagini in tempo reale.

La piattaforma fornisce le seguenti funzioni opzionali: software Wide view, software Stress echo, software Contrast Agents, software Picture in Picture, software per la misura car- diaca, Elastografia Tissutale in tempo reale, visualizzazione immagini M-mode omnidire- zionale (ODM) e unità per il controllo remoto.

Il dispositivo è dotato di un design ergonomico e un Monitor Digitale LCD 17-pollici re- golabile.

 

 

 

1.2. Caratteristiche

Caratteristiche del sistema

 

Ÿ     Architettura Digitale

Grazie alla conformazione del fascio che garantisce la qualità dell’immagine e al pro- cesso di digitalizzazione, sono garantite un’alta risoluzione spaziale, un ampio range dinamico e un alto contrasto.

I circuiti di trasmissione e ricezione degli ultrasuoni sono migliorati attraverso ampli- ficatori e preamplificatori ad alta prestazione.

Il dispositivo presenta un frame rate migliore rispetto ai sistemi- convenzionali.

 

  • Design ergonomico

Il Design ergonomico adottato si basa sulla “facilità d’uso” da parte dell’utente.

Con una tastiera estraibile dedicata e la regolazione diretta dei parametri di immagine raggruppati intuitivamente sull’ampio monitor LCD, il design della console permette un facile accesso al tasto per la scelta delle modalità e delle opzioni, senza creare con- fusione. L’efficienza operativa della tastiera è migliorata da una disposizione dei tasti che tiene conto della frequenza d’uso.

La personalizzazione dei tasti per le funzioni più comunemente utilizzate quali stampa, registrazione, sonde e cambio di appli-cazione, semplificano ulteriormente il flusso di lavoro.

È possibile procedere con l’utilizzo della tastiera anche in locali con luce scarsa in quanto la tastiera è dotata di retroillumina- zione.

È possibile muovere il sistema in spazi angusti tramite quattro ruote girevoli. Lo spostamento del sistema da reparto a reparto è agevolato grazie alla ridotta frizione sul pavimento.

 

  • Interfaccia utente

La nuova interfaccia grafica utente (GUI) migliora il flusso di lavoro e massimizza le di- mensioni dell’immagine visualizzata, garantendo nel contempo la regolazione effi-

ciente dei parametri.

Utilizzando i pulsanti sullo schermo è possibile svolgere le varie fun- zioni mediante semplici passi.

 

  • Visualizzazione ad alta definizione

I menu a Tab permettono di passare facilmente da un’applica- zione all’altra, effettuare le misure e specificare le impostazioni dell’apparecchiatura.

I menu a scheda vengono visualizzati a sinistra della schermata del monitor fuori dall’area dell’immagine.

La luminosità dello schermo è facilmente regolabile dall’opera- tore e dipende dal livello impostato.

Le dimensioni dell’immagine possono essere variate sotto certe condizioni.

 

  • LCD Monitor Digitale LCD 17 pollici

Il Monitor Digitale LCD 17 pollici adottato offre immagini di alta qualità. Il braccio dell’LCD che ottimizza la posizione del monitor

e del pannello operativo favorisce la facilità di utilizzo del dispositivo. È possibile l’in- stallazione opzionale di un braccio flessibile, regolabile in altezza e su quattro posi- zioni, che garantisce libertà di posizionamento del monitor.

 

  • Funzione di archiviazione.
    • Gestione dei dati

La gestione intelligente dei dati e le operazioni di trasferimento sono controllate da

 

 

 La finestra di archiviazione paziente offre un facile accesso per la memorizzazione dei dati, la visua- lizzazione e il trasferimento delle immagini

 

un software di archiviazione versatile che permette la regi- strazione, il recupero e la visualizzazione dei dati relativi al- l’esame del paziente con estrema facilità.

  • Salvataggio dei dati

Il sistema di registrazione digitale delle immagini garantisce un’archiviazione priva di distorsioni.

Il trasferimento e l’archiviazione delle immagini è possibile anche su DVD-R, DVD-RAM, memorie USB e hard disk esterni nei formati DICOM, BMP, TIFF o AVI.

  • Funzione di archiviazione Easy-to-use

Nella finestra dedicata all’archiviazione, è possibile visualiz- zare i dati degli esami effettuati. Un sistema completo di ri- cerca e le opzioni di visualizzazione offrono una consulta- zione efficiente delle immagini.

Per una facile consultazione si consiglia di ricercare filtrando per il nome del paziente, il codice identificativo o una parola chiave.

La visualizzazione delle miniature delle immagini favorisce una facile consultazione; le immagini possono essere visualizzate 1/4/9/16 schermate in relazione all’immagine scelta.

  • Gestione dati paziente

É possibile scegliere un paziente tra la lista di pazienti che hanno già effettuato l’esame. La possibilità di nascondere i dati identificativi dei pazienti durante i il trasferimento dei dati, assicura la conformità con i protocolli di protezione dei dati e garantisce la riservatezza del paziente nell’utilizzo di immagini per la ricerca, la formazione e l’istruzione.

 

Tecnologie Sonde

  • TECNOLOGIA “Super Multi-layer Crystal Technology”

Nuova generazione di sonde a matrice con trasduttori multipli. Questa nuova gene- razione di materiali piezoelettrici ed un know-how specifico sulle tecnologie di rea- lizzazione dei singoli cristalli hanno permesso la costruzione di array multi-strato che migliorano nettamente sensibilità e rendimento del trasduttore, oltre ad ottimizzare l’impulso in trasmissione. Utilizzando nuove tecniche di ancoraggio e d’isolamento del cristallo si ottiene una migliore separazione elettrica tra i singoli elementi, ridu- cendo così notevolmente le interferenze di cross-talk. Le dimensioni e la struttura del- l’array dei cristalli, risultando totalmente differenti dai trasduttori convenzionali, incrementano ulteriormente il risultato a livello di “pulizia e purezza” del segnale. La tecnologia Super Multi-layer Crystal Technology viene applicata per le sonde convex.

Vantaggi:

  • Gestione della multi-frequenza e della larga banda su tutti i trasduttori
  • Cortine di cristalli “ottimizzate” per disposizione su campi di vista molto ampi
  • Peso nettamente inferiore rispetto ai trasduttori della precedente generazione
  • Banda di frequenza gestibile in trasmissione e in ricezione, rendendo possibile così un’escursione elevatissima tra la frequenza minima e massima nello stesso trasduttore
  • Incremento della sensibilità e risoluzione in CFM/Power/PW/CW-modes
  • Ottimizzazione del segnale in trasmissione e ricezione con la funzione di Harmonic Method
  • Ottimizzazione del segnale in trasmissione e ricezione con qualsiasi mezzo di contrasto
  • Abbinando la tecnologia MCT a nuovi sistemi di focalizzazione gestibili solamente con piattraforme digitali ad elevato numero di canali ecografici, si sono raggiunti nuovi standard diagnostici
  • TECNOLOGIA “Micro-Piezo Composita”

Questo nuovo tipo di cortina di cristalli, consente di ottenere un’ulteriore ottimizza- zione nella focalizzazione sull’asse corto, incrementando ulteriormente le caratteri- stiche di risoluzione del trasduttore. Utilizzando poi una cortina concava a spessore variabile, si riesce a eliminare la necessità di utilizzare lenti acustiche che a prezzo di una ot- timizzazione della focalizzazione sull’asse lungo, ne perdono in focalizzazione sull’asse corto e penetrazione, producendo sicuramente anche dei riverberi a livello superficiale, inficiando così la risoluzione del sistema. Con questo tipo di realizzazione s’incrementa anche la sensibilità a livello bidimensionale (discriminazione ottimizzata di tutti i segnali in ricezione) e vascolare.

La tecnologia Super Multi-layer Crystal Technology viene applicata per le sonde lineari.

Vantaggi:

  • Crea immagini con minore interferenza
  • Migliora il rapport S/N
  • Eliminazione  artefatti  da  riverbero  in  applicazioni  superficiali,  parti  molli  e vascolare.

 TECNOLOGIA “Single crystal”

La ricerca Hitachi, da sempre un passo avanti nello sviluppo di nuovi trasduttori, ha portato recentemente all’utilizzo di una nuova generazione di cristalli, i quali consen- tono un rendimento e una larghezza di banda superiore alla generazione tradizionale di cristalli piezoelettrici.

Tali nuovi trasduttori sono ottenuti da materiali estremamente puri e da tagli estre- mamente precisi e lineari.

L’allineamento del fascio di emissione risulta più preciso, i dipoli vengono sfruttati al massimo delle prestazioni grazie al loro perfetto allineamento.

Le Focalizzazioni ottenute sono migliorate, migliore la sensibilità del segnale e mi- gliore omogeneità dell’immagine anche nei piani più profondi. La tecnologia Single Crystal viene utilizzata per le sonde phased Array.

 

Funzionalità di HI VISION

  • Scansioni B-mode
    • Funzione HI Com “Electronic Compound Imaging”/ HI-COM

Lo scopo di questa metodica è quello di generare un’immagine in scala i grigi me- diante un innovativo sistema di trasmissione non convenzionale con ricezione multipla per ottenere nuovi standard diagnostici. Conseguentemente, questo tipo di analisi permette di rappresentare con maggiore realtà l’anatomia abbat- tendo i vari artefatti legati alla metodica ecografica tradizionale. Il tipo di analisi prevede la trasmissione di uno spettro di frequenze volumetrico con differenti an- goli di inclinazione e quindi la conseguente insonazione in grado di coprire tutti gli interspazi dei beam US.

  • Si ottiene così un’accurata rappresentazione delle slice ecografiche acquisite.
    • Sfruttando l’enorme potenza di calcolo viene prevista un’analisi SENZA rallenta- menti a livello di frame rate, dando così all’utente la sicurezza necessaria per ese- guire una corretta e sicura diagnosi.
    • A completamento di questo tipo di metodica c’è anche la possibilità di esguire ana- lisi Color Doppler, Power Doppler e Doppler pulsato.
    • L’analisi di queste slice permette di rappresentare coerentemente ogni minima dif- ferenza acustica e quindi ogni minimo particolare.

Questo tipo di analisi viene fatta naturalmente anche in frequenza fondamentale o armonica.

A livello applicativo risulta indispensabile utilizzare la tecnologia e-Compound, in quanto nell’analisi bidimensionale con tecnica ad ultrasuoni vi sono da risolvere le seguenti  problematiche:

  1. 1.    Speckle artifact
  2. 2.    Incremento della risoluzione spaziale e di contrasto
  3. 3.    Incremento della definizione dei contorni degli organi
  • Visualizzazione  trapezoidale

Questa funzione è applicabile solo per le sonde lineari. Per le sonde lineari la vi- sualizzazione trapezoidale migliora l’area di diagnosi attraverso il nuovo metodo “virtual convex” che garantisce un immagine omogenea e chiara.

  • Funzione immagine B-mode obliqua

Questa funzione permette di utilizzare la funzione obliqua non solo per la modalità CFI/CFA ma anche per la modalità B-mode per ridurre gli artefatti di anisotropia e visualizzare meglio le strutture anatomiche che necessitano di angolazione ed anche l’ago durante le procedure  interventistiche

 

 

 

 



H.T.S. snc - Hospital Technology Systems - Via G. Caselli, 13/f - 44124 Ferrara - Tel. e Fax 0532.978416
e-mail: info@htsx.it - C.F. / P.IVA 01874930389